1–16 di 33 risultati

Un Anno Nell’antica Roma

Un saggio che svela l’antica Roma attraverso il suo calendario, grazie ad un approccio in cui cultura e storia si fondono in modo versatile. Un viaggio della durata di un anno attraverso la cultura e la storia dell’antica Roma. Néstor F. Marqués, esperto Cicerone e sopraffina guida turistica, invita il lettore a partecipare alle feste e alle cerimonie civili e religiose, ad osservare le occupazioni quotidiane, a comprendere il modo di pensare e di vivere, ad ammirare la struttura sociale e legislativa di quella straordinaria civiltà romana in cui affondano le nostre radici. Mischiandosi fra una folla di schiavi e mercanti, senatori e soldati, contadini e imperatori, il lettore attraverserà diacronicamente il calendario romano, divenendo parte integrante di un mondo affascinante e di incommensurabile bellezza.

Il Vino Nel Mondo Antico

In un libro denso di nozioni, di documenti e di analisi talmente particolareggiate da trasformare anche le più piccole tracce, come i vinaccioli ed altri microscopici resti archeobotanici, in spiragli pertinenti e carichi di prospettiva storica, si ricostruisce la storia dell’invenzione del vino, la sua evoluzione e la sua funzione sociale negli usi delle grandi civiltà antiche, dagli esordi nel Vicino Oriente fino al mondo ellenico, etrusco e romano. Il vino, sostanza preziosa e da sempre conservata con cura, ma anche effimera e volatile sul piano organico, è un reperto archeologico molto raro. Tuttavia se ne hanno riscontri oggettivi in numerosi ambiti dell’antichità: dal percorso di domesticazione della vite ai progressi agronomici ed enologici, dalla storia dei commerci alla progettazione dei vasi vinari, dai corredi potori agli accessori di servizio, dai contesti conviviali alle celebrazioni funerarie. Seguendo il filo di queste tracce multiformi, Il vino nel mondo antico disegna un panorama dettagliato che coinvolge le competenze dell’archeologo, che potrà confrontarsi con deduzioni originali e innovative sulla realtà di un’autoctonia italica della vitivinicoltura o sulla liceità del bere per le donne etrusche; quelle dell’enologo, che vedrà descritta la vinificazione antica e troverà ricomposta la molteplice fenomenologia artigianale dei recipienti da trasporto, conservazione e invecchiamento; la curiosità del degustatore appassionato del “bere bene”, che potrà scoprire le tradizioni raffinate del simposio e del convivio, in quali locali pubblici si poteva consumare il vino e con quali sostanze veniva corretto e diluito, non soltanto per ragioni organolettiche. Il libro, anche grazie a un apparato di illustrazioni di rara ricchezza e vastità, mostra la dimensione conviviale delle diverse culture del vino, con un’articolata definizione del fenomeno, sia come prodotto del genio alimentare umano, sia come bevanda portatrice di valori etici, di slanci edonistici e di risvolti spirituali, questi ultimi legati soprattutto all’immaginario della religiosità sepolcrale fra ammonitori scheletri libanti e suggestivi epitaffi funebri. Questa indagine enoica a tutto campo, in cui lo studio delle identità culturali e delle testimonianze letterarie è sempre connesso all’esame degli aspetti concreti, si caratterizza non solo per il potenziale scientifico e divulgativo, ma soprattutto per la forza di un grande racconto dell’umanità che, attraverso la cultura del vino, ci offre uno spaccato di vita dei popoli antichi. Una cultura, ecumenica, universale, eppure diversa in ogni luogo, e che ovunque trova nel dionisiaco nettare e nei gesti del bere una precisa e concreta corrispondenza che sostanzia in modo profondo l’humus delle genti e dei territori.

Archeologia Viva n. 187 – gennaio/febbraio 2018

Autori Vari, Santuario di Vesta, pendice del Palatino e Via Sacra, Quasar
Pierluigi Panza, Museo Piranesi, Skira
Ennio Domenico Augenti, Il bambino in età romana. Dalla nascita all’adolescenza, Arbor Sapientiae Editore

Archeologia Viva n. 185 – settembre/ottobre 2017

In questo numero: PASSO DELLA CISA Sensazionali scoperte sul valico; MENORA’ fra storia e misteri; EBRIDI isole dei megaliti; OSTIA miniera da esplorare; POMPEI incontri di culture; VETULONIA antica arte di vivere; CORSICA seguaci di Mitra; PREISTORIA con Margherita Mussi.

Archeologia Viva n. 174 – novembre/dicembre 2015

Marisa de’ Spagnolis, La dea delle sorgenti del fiume Sarno: Mefitis e il Lucus Iunonis, Edizioni Phoenix
Claudio Centimeri e Olimpia Soleri, Viaggio in 3-D nell’antico Egitto. Dalle immagini stereoscopiche alla fotografia tridimensionale, AdArte
Maria Elisa Garcia Barraco (a cura di), Il Mausoleo di Augusto XIV-MMXIV. Bimillenario della morte di Augusto, Arbor Sapientiae
Stefania Casini (a cura di), FOOD. Archeologia del cibo tra preistoria e antichità, Civico Museo Archeologico di Bergamo
Maria Franca Bagliani e Paola Parodi, Il seno sacro materno dannato, Il mio libro
Laura Sudiro e Giovanni Rispoli, Oro dentro. Un archeologo in trincea: Bosnia Albania Kosovo Medio Oriente, Skira
Narrativa archeologica:
Romano Del Valli, La Legione II Partica di Settimio Severo. I motivi di una scelta, con la collaborazione di Roberto Alessandrini, Arbor Sapientiae
Gianfranco Bracci e Marco Parlanti, I segreti della via etrusca, Itaca
Emilio Sarli, La dea di Morgantina. Il ritorno della madre terra, Bonfirraro
Dario Giardi, DNA, Leone Editore

Archeologia Viva n. 173 – settembre/ottobre 2015

In questo numero: ETA’ DEL BRONZO SPAGNA Nei ”palazzi” del potere; RAVENNA antico porto di Classe; EGITTO il vetro e la cometa; SARDEGNA antichi Sardi i cucina; PARTENONE torneranno i marmi? MESOPOTAMIA nella città delle acque; MARIO TORELLI Etruschi e non solo.

Archeologia Viva n. 169 – gennaio/febbraio 2015

In questo numero: TourismA 2015 INVITO A FIRENZE; Viaggio nella città di Augusto; POLONIA correva l’anno Mille…; VIETNAM nel cuore di una civiltà; SIRIA E IRAQ la guerra della memoria; CILE preistoria a La Silla; ETRUSCHI ”circoli” per l’aristocrazia; EGITTO incontro con Francesco Tiradritti.

Archeologia Viva n. 155 – settembre/ottobre 2012

In questo numero: SARDEGNA ESCLUSIVO Filistei e Fenici sul Gennargentu; NUBIA vita preistorica dalla sabbia; ISOLE ARAN primi popoli al Nord; AGRIGENTO L. Pirandello e l’archeologia; PUGLIA antiche transumanze; FOLCO QUILICI La mia vita nel Mare antico; ANDREA CARANDINI Un Atlante per Roma antica.

L’ora di ottanta minuti

Una folle avventura nello spazio-tempo. L’ora di ottanta minuti è l’ultimo sconvolgente provvedimento annunciato dal computer Complex, il grande fratello informatico che governa la Terra dopo la Terza Guerra Mondiale. Ma neanche questa misura riesce a impedire l’inevitabile rottura dello spazio-tempo: in molte zone del pianeta si registrano incredibili balzi indietro di migliaia di anni. Che ne sarà della razza umana?