Sangue e plusvalore

«Un romanzo horror divertentissimo e,
al tempo stesso, una geniale introduzione
al pensiero di Karl Marx. Per mano di
un autore che ha stile e cultura da vendere,
oltre a un’originalità sorprendente.
Virtuosismo è, nel suo caso,
la sola descrizione adeguata».
Valerio Evangelisti
Di lui sapete sicuramente che fu un filosofo sovversivo dell’Ottocento. Ma la sua impresa più estrema è raccontata in questo romanzo di orrore soprannaturale, ambientato tra le barricate della Parigi comunarda e le fabbriche della Londra vittoriana. Stiamo parlando di Karl Marx.
Una storia d’orrore soprannaturale, d’amicizia e d’amore travolgente, ambientata tra le barricate della Parigi comunarda e le fabbriche della Londra vittoriana. Un protagonista fuori dal comune, Karl Marx, nel pieno d’una depressione esistenziale dovuta al fallimento della rivoluzione europea del 1848 e alle miserie dell’esilio. Un giovane in cerca di verità sulle orme del padre suicida e una ragazza anticonformista che si batte per l’emancipazione della donna. Sono questi gli ingredienti principali di Sangue e plusvalore, una storia incredibile che s’incastra perfettamente tra gli eventi storici noti colmandone gli interstizi ignoti.
Il verificarsi di incidenti raccapriccianti e di fenomeni anomali in uno stabilimento produttivo spingono il filosofo e il suo giovane segretario a intraprendere un’avventura fatta di travestimenti, sopralluoghi notturni, scioperi, agguati, morti violente e fughe precipitose. Nel fuoco della lotta contro creature da incubo, Marx mette a dura prova le sue stesse teorie in un contesto straniante dove in gioco sono la vita e la morte.
Luca Cangianti si è laureato prima in Filosofia e poi in Sociologia, lavora nel campo della comunicazione e delle relazioni pubbliche a livello nazionale e internazionale. Scrive sulla webzine Carmillaonline.com.

Only registered users can download this free product.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Sangue e plusvalore”