L’Italia finisce. Ecco quel che resta

Questo libro fu pubblicato per la prima volta a New York nel 1948; era scritto in inglese perché Prezzolini voleva spiegare agli americani, dopo la catastrofe della seconda guerra mondiale, come e perché l’Italia era quello che era. Mussolini per un ventennio aveva costruito il mito di una discendenza diretta del popolo italiano (“santi, poeti, navigatori”) dagli antichi romani; la prima guerra mondiale, secondo la vulgata, era stata vinta dall’Italia per tutti gli Alleati; il nostro primato “morale e civile” non veniva posto in discussione; il Risorgimento era stato attuato da tutto un popolo desideroso di riscatto. Puntualmente e ironicamente, col suo spirito icastico, Prezzolini smonta questi luoghi comuni. **

Only registered users can download this free product.
Genere: SKU: 78407 Tags:

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’Italia finisce. Ecco quel che resta”