Il Mite Civilizzatore Delle Nazioni

«Koskenniemi svela la struttura del paradigma del diritto internazionale: esso fu un disegno indiscutibilmente eurocentrico, che aspirava ad imporsi universalmente attraverso la piena realizzazione di un progetto coloniale. Emerge così il doppio volto enigmatico del liberalismo del diciannovesimo secolo: da una parte, esso si pensava come la ‘coscienza giuridica del mondo civile’ ma, dall’altra, fondò una storia di arroganza e crudeltà che fu legittimata dalla presunzione della superiorità dell’Occidente».Dalla Presentazione di Gustavo Gozzi, Università di BolognaA differenza di molte altre storie delle idee, questo libro si legge con piacere dall’inizio alla fine. In quest’epoca di incertezza su ruolo, situazione e funzione del diritto internazionale, il libro formula le giuste domande e indica possibili risposte.”German Yearbook of International Law”Koskenniemi mette a fuoco con inconsueta nitidezza il periodo in cui il diritto internazionale è all’apogeo della tradizione europea, prima di entrare nella fase declinante della sua parabola.”International Journal of Legal Information”Una pietra miliare nel campo della storia europea della scienza e un capolavoro letterario.”Frankfurter Allgemeine Zeitung”

Only registered users can download this free product.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il Mite Civilizzatore Delle Nazioni”