Gli ultimi giorni di Charles Baudelaire

L’agonia di un poeta, il poeta maledetto, nella camera di un alberghetto di Bruxelles, distrutto ormai dalla lue, che ha roso il suo corpo e ormai distrugge la ragione e l’uso stesso della parola: il romanzo ha la fedeltà di una puntuale ricostruzione, ma anche la libertà dell’immaginazione che vuole scrutare e sciogliere un mistero. Che cosa è accaduto, in quelle ore estreme, nella mente dell’autore dei Fiori del male?. Come è rivissuta tutta la sua storia nel film della memoria? Il Lévy romanziere e detective dell’anima pedina l’ultimo Baudelaire nei bassifondi e nei cenacoli letterari, nei giorni e nelle notti della sua esistenza perduta. L’inchiesta raccoglie poi testimonianze estorte con inquisitoria spietatezza: Jeanne Duval, compagna di perdizione, un ambiguo discepolo di Sainte-Beuve, un’affittacamere e un editore. Ciascuno con il suo stile e il suo punto di vista, concorrono a comporre il quadro di un personaggio attraverso il quale Lévy ritrova i suoi temi prediletti, quelli dell’astuzia, della virtù e della caduta, la letteratura come vendetta sulla vita, la tragedia dell’incompiuto, il grande mistero della creazione artistica.

Only registered users can download this free product.