Don Giovanni involontario

Parente stretto del Bell'Antonio e di Paolo il caldo, e pertanto non alieno da debiti autobiografici, questo Don Giovanni involontario emblematizza le tappe umorose e grottesche di una vita contagiata dal gallismo, già inoculato con cura dalla famiglia, specchiandosi nell'archetipo letterario e tragico del gran libertino. Pigro e mammone, questo epigono borghese che "il diavolo ha fatto così bello" si manifesta in tre momenti di una carriera: l'apprendistato reticente e furioso e la routine annoiata del venticinquenne, che cataloga dovuti record amatori e affronta la delusione di una ripetitività da collezionista; la maturità di chi, vent'anni dopo, conosce l'ossessione del possesso impossibile e abbandona subito la sposina giovane per timore della sconfitta; e infine, su un letto che può già essere di morte, il cinquantottenne che, cercando di stilare un bilancio si trova conteso in sogno tra il cielo, dove lo chiama la madre, e l'inferno paterno, e finisce regredito in un'infanzia da cui non era forse mai uscito.

Only registered users can download this free product.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Don Giovanni involontario”