Damian McQuaid: benvenuto a Los Angeles

Sono ancora molti a credere che si possa impunemente andare in giro per il mondo con 250.000 dollari di gemme in una valigetta, purché questa sia assicurata al polso di chi la porta da una solida catenella. Tra gli illusi, un certo Shimmy, un gioielliere che sta partendo da New York per Los Angeles: si sente in una botte di ferro e lo dice al suo amico Damian MacQuaid nel quale si imbatte al Kennedy Airport. Ma poco dopo, lo stesso MacQuaid trova Shimmy trucidato, in una cabina telefonica. E, ovviamente, la valigetta è sparita. Damian MacQuaid è un tenente della polizia di New York: scapolo, trentasette anni, undici di carriera, duro come un mastino, pertinace come un segugio. Il povero Shimmy non ce l’ha fatta a imbarcarsi per Los Angeles, ma ce la fa MacQuaid che, teoricamente, è in vacanza. A Los Angeles, si butta a capofitto nelle indagini, coadiuvato da un collega del luogo, e si addentra nella scura e pericolosa giungla del mercato dei preziosi, dove ormai è sicuro di trovare il bandolo della matassa. Non tarda ad accorgersi che la sua vita è in pericolo. Anche il suo cuore è insidiato, ma non «fisicamente»… bensì dai bellissimi occhi di una donna, sicché al gran finale il Nostro si troverà a fare il punto della propria personalità, a sottoporsi a un vero processo morale e professionale.

Only registered users can download this free product.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Damian McQuaid: benvenuto a Los Angeles”