666

…Vidi poi salire dalla terra un’altra bestia, che aveva due corna, simili a quelle di un agnello, che però parlava come un drago… faceva sì che tutti… avessero un marchio… Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: esso rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra è… 666! La diabolica tripletta citata nell’Apocalisse non è altro che 999 rovesciato… Ebbene sì, e non dite che non ve l’aspettavate. Questo è il seguitò di 999, una delle più belle, ambiziose e originali antologie horror di fine millennio. L’evento merita gli onori di un’adeguata presentazione, per questo quel demonio di Joe Arden (classe giugno 66, fate un po’ voi…) vi aspetta al varco nelle pagine iniziali. Ma in breve, per chi non c’era: dato che i tempi erano maturi per tastare il polso alla narrativa dell’orrore contemporanea e fare il punto della situazione (fenomeno elitario o prodotto popolare? Genere minore o letteratura a pieno titolo?) è nata 999, un’opera ispirata da una geniale intuizione del curatore Al Sar-rantonio e interamente costituita da inediti scaturiti, appositamente per l’occasione, dalle migliori e più famose penne in circolazione. Constatato il successo dell’esperimento, e con molti altri nomi eccellenti votati alla causa, ci si è chiesto: perché non proseguire? Già, perché no? Ecco dunque il degno successore, questo volume, in cui sfilano brevi novelle e racconti improntati al terrore, tinti di humour nero, venati di tetra malinconia, ciascuno arricchito da una nota bio-bibliografica. Da Gene Wolfe a Michael Marshall Smith, da Bentley Little a William Peter Blatty non c’è firma che non sia garanzia di brivido d’autore, di lettura di qualità, tutti in gara nell’intento di sorprendere e di spaventare. Ha scritto Sarrantonio a proposito della raccolta precedente: «Il libro che avete tra le mani è un vero banchetto». Dunque, dopo il primo piatto ecco il secondo… con il dessert!

Only registered users can download this free product.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “666”